Colonscopia Virtuale

Colonscopia Virtuale
CONSIDERAZIONI CONCLUSIVE PDF Stampa E-mail

 


Allo stato attuale, anche se le casistiche sono ancora esigue, una valutazione complessiva dei risultati dimostra che nel trattamento della carcinosi peritoneale da cancro dell’ovaio la proceduta integrata di peritonectomia e chemioipetermia:

  • rappresenta una procedura in grado di garantire sopravvivenze a lungo termine
  • è efficace sia nelle forme primarie che in quelle recidive
  • consente elevati tassi di citoriduzione ottimale
  • comporta tassi di complicanze e della MO  accettabili


Pertanto, nel trattamento della carcinosi peritoneale da ca dell’ovaio la procedura di peritonectomia con chemioipetermia intraoperatoria si inserisce nel panorama delle opportunità terapeutiche oggi disponibili come un presidio promettente per un miglioramento sensibile dei risultati riguardanti la sopravvivenza.

La sua diffusione e i maggiori dettagli circa i risultati che si potranno evincere da casistiche più numerose e con periodi di follow up più lunghi consentiranno di valutare in maniera più approfondita i reali vantaggi e i limiti.

Molti problemi andranno affrontati e riguarderanno la opportunità di valutare l’efficacia di nuovi farmaci o delle  associazioni di farmaci ancora non sperimentate,  l’impatto sulla qualità di vita, il significato della chemioterapia neoadjuvante nei casi di carcinosi primaria.

In prospettiva notevole interesse è posto negli studi di genetica e di biologia molecolare che si innestano sul filone delle  ricerche in corso in tema di carcinosi peritoneale da cancro dell’ovaio.

 
Infolabio